Aggiornamenti

Megacloud pare aver tirato le cuoia, e come se non bastasse anche google drive mi sta dando dei problemi.

Ho aggiunto alla lista dei link in homepage il link unico Mega, al momento ho caricato solo l’ultima infornata (nella cartella E-book dal 28/10/2013). Ci vorrà un po’ di tempo per ripristinare l’intero archivio sul nuovo sito, nel frattempo usate google drive, e qualora mancassero dei libri, lasciate un commento in questo post.

Infine, last but not least, vengo alla questione dello scanner. Mi dispiace, ma mi vedo costretto a rifiutare l’offerta di Bakunin. Questo sito, come del resto la stessa condivisione online, nasce nomade. Voglio dire che da un momento all’altro potrei non essere più in grado di portare avanti quest’attività che tante soddisfazioni mi ha dato e continua a darmi, da un momento all’altro potrei disattendere le vostre aspettative. Per questo motivo non me la sento di abusare della vostra gentilezza, cercate di capirmi.

Grazie a tutti.

Natjus

Nicolao Merker – Filosofie del populismo [Epub - Mobi - Pdf scan]

coverIl termine “populismo”, nella sua accezione moderna, nasce poco più di un secolo fa con l’americano People’s Party, il “Partito del Popolo”. Ma la “tesi” populista è di gran lunga più antica e la si ritrova, in coda alla Rivoluzione francese, nelle ricette reazionarie della destra portavoce della nobiltà e del clero. Da allora se ne sono registrate numerose varianti, accomunate da un elemento ricorrente: il tribalismo implicito dei contenuti. Nicolao Merker va alla ricerca degli “antenati” del populismo moderno, ne ripercorre i momenti salienti in Occidente e lo incontra nelle idee di insospettabili pensatori, filosofi e intellettuali, da Hegel a Heidegger, da Mazzini a Gioberti.

Sam Kean – Il cucchiaino scomparso e altre storie della tavola periodica degli elementi [Pdf]

coverIdeata autonomamente, nel 1869, da Dmitrij Mendeleev e Julius Lothar Meyer, la tavola periodica degli elementi – stele immateriale dove figurano tutti i materiali di cui è fatto il mondo – continua a restare per lo più congelata nell’inerzia dei ricordi scolastici. Ci voleva un libro come quello di Sam Kean – intreccio di eclettismo disciplinare e vasta erudizione – perché dietro ogni simbolo e ogni numero atomico si spalancassero sequenze inimmaginabili in tutti gli ambiti dell’esperienza e della conoscenza umana. Come quelle arcaico-antropologiche sull’antimonio, elemento che troviamo nel giallo del palazzo di Nabucodonosor e nel mascara delle donne egizie, usato per sedurre come per incutere terrore. O quelle storico-politiche sul molibdeno, che i tedeschi della Grande Guerra, dopo aver compreso che avrebbe rinforzato l’acciaio dei loro cannoni – le Grandi Berte –, contenderanno in una remota miniera del Colorado al bandito Adams «Due Pistole». O, ancora, quelle medico-sanitarie sulla tossicità del nitrato d’argento (a lungo adottato per curare la sifilide) contrapposta alle qualità terapeutiche dello zolfo, alla base del prontosil, sulfonamide e primo chemioterapico antibatterico. O, infine, quelle fisico-cosmologiche: tutti gli elementi della tavola, infatti, condividono la stessa genesi stellare (l’esplosione di una supernova) dalla quale un processo di compattazione ha fatto nascere, oltre quattro miliardi e mezzo di anni fa, la Terra e gli altri pianeti. Punteggiato di sorprendenti aneddoti (come quello, evocato nel titolo, del cucchiaino di gallio che si scioglie al contatto del tè caldo, permettendo trucchi alla Houdini) e digressioni narrative, il libro di Kean è un’introduzione affascinante e piena di letizia alla conoscenza di ciò che costituisce il nostro pianeta e il resto dell’universo.

Release a cura di Flextime.

Ferdinand Tönnies – Il culto di Nietzsche [Epub - Mobi]

Cover«Le opinioni e gli errori di Nietzsche – scrive Tönnies – rappresentano per me una questione personale. Mi sono infatuato di quest’autore in un’epoca in cui (al di fuori di una cerchia ristretta) nessuno lo conosceva.» Scritto nel 1897 per sconfessare una voga filosofico-culturale sempre più dilagante, questo libro non è solo un documento storico, né va solamente gustato come un pamphlet di alta classe, lucido e penetrante. E’ soprattutto un aureo esempio di sociologia della cultura, tanto più profetico in quanto sembra capace di cogliere, attraverso Nietzsche e i suoi seguaci, alcuni dei vizi di fondo della cultura contemporanea. A Tönnies, Nietzsche appare come una natura di artista incapace di confrontarsi con la concretezza dei problemi etici e sociali del suo tempo, un filosofo-poeta che sotto un’apparenza eroicamente estremistica cela in sostanza un rassicurante conformismo

Ho ocr-izzato e convertito in formato epub il pdf condiviso su Scribd da Filosofia in ita (ogni ringraziamento sarebbe pleonastico :-) )

Michail Bachtin – L’opera di Rabelais e la cultura popolare [Epub - Mobi]

coverIn questo studio pionieristico e profondamente innovativo l’interpretazione dell’opera di Rabelais consente a Bachtin di far luce sulle fonti e sull’evoluzione della cultura popolare: Gargantua et Pantagruel diventa «la chiave per esplorare gli splendidi santuari dell’arte comica popolare» del Medioevo e del Rinascimento. Obiettivo primario di quest’indagine è di comprendere la lingua delle forme e dei simboli carnevaleschi, quella appunto di cui si serve Rabelais. Definendo «realismo grottesco» il sistema di immagini della cultura comica popolare, Bachtin nota come in esso l’elemento «basso», materiale e corporeo, costituisca un principio profondamente positivo. Egli mette così a confronto il canone grottesco e quello classico di rappresentazione del corpo, soffermandosi sul primo non per sostenerne la priorità, ma perché essa ha determinato la concezione figurativa della cultura comica e popolare.

Ho rielaborato in formato Epub il pdf condiviso da zen67 – che ringrazio – su Scribd.

Heinrich Zimmer – Il re e il cadavere. Storie della vittoria dell’anima sul male [Epub - Mobi]

coverHeinrich Zimmer era un grande studioso dell’India, ma in questo libro – forse il suo più affascinante – ha voluto presentarsi come «dilettante fra i simboli». Dilettante significa qui colui che trova un inesauribile diletto nelle immagini, nelle storie che, rampollando di civiltà in civiltà, accompagnano la nostra memoria e, intrecciandosi le une con le altre, finiscono per avvolgerci in una rete che non ci è meno vicina della rete dei nostri nervi. Nodi di quella rete sono i simboli, e questo libro è dedicato appunto a «coloro che si dilettano di simboli, amano conversare con essi e amano vivere tenendoli continuamente presenti». Ai simboli si applica la sentenza delle Upanisad: «L’abbondanza si attinge dall’abbondanza, eppure l’abbondanza rimane». La loro ricchezza non viene intaccata dall’usura del tempo, e nessuna interpretazione riesce a sequestrarla. La loro muta presenza è un continuo invito ad affrontare il «compito interminabile di sondare le acque tenebrose del significato»: di quelle acque Zimmer è un mirabile traghettatore.

Giovanni Reale – Socrate [Epub - Mobi]

coverSocrate non lasciò nulla di scritto; quanto sappiamo su di lui lo dobbiamo ai suoi discepoli, Platone e Senofonte, o ad anonimi scoliasti; il resto è frutto di mezze verità e mezze menzogne accumulatesi nel corso dei secoli. In questo libro Giovanni Reale, basandosi rigorosamente sulle fonti, ricostruisce la dirompente e “scandalosa” novità del pensiero socratico e traccia l’indimenticabile ritratto di un pensatore che scelse la morte per non rinnegare le proprie idee, per rispettare le leggi, per testimoniare la sua fede nell’immortalità dell’anima.

Vasilij Grossman – Il bene sia con voi! [Epub - Mobi]

bene sia con voi!, Il - Vasilij GrossmanIl bene sia con voi! prima che il titolo di questo libro scritto da Vasilij Grossman è solitamente un augurio che si fa alle persone a cui teniamo perché ciò che è buono li circondi. Ma che cos’è il bene e che cos’è la bontà? Si quantificano in opposizione al male? Lo scrittore russo ci pone, con questa raccolta di racconti, davanti a un quesito morale e alle opposte facce della natura umana. Il filo conduttore di questo bellissimo libro è la storia e i suoi conflitti bellici, la seconda guerra mondiale e il tragico destino degli ebrei e lo stalinismo più inquietante e spietato. L’autore di Vita e Destino, che costò a Grossman nel 1960 la confisca dell’opera da parte del KGB e un passaggio segreto delle pagine del libro tra le mani degli intellettuali di mezza Europa che è degno di una spy-story, descrive nuovamente l’opposizione tra il male, messo in scena dal potere e dai grandi della storia, e il piccolo bene individuale di cui si fanno portavoce i suoi singoli protagonisti, troppo impotenti però davanti alla devastante lava della malvagità. Nel racconto Vecchio maestro troviamo una storia ebraica di fuga, dolore, esilio e campi di concentramento mentre in La Madonna Sistina la fede e il miracolo della libertà incidono sulla trama. Mamma, L’eterno riposo, L’inquilina e Sulla grande circonvallazione ritraggono in questo capolavoro la dittatura sovietica, le tremende repressioni staliniane e la mancanza assoluta della libertà che caratterizzarono la Russia di quel periodo. Alla dittatura e alle costrizioni poliziesche a cui gli intellettuali come Grossman furono costretti segue ovviamente una corruzione morale che invade la società e che proibisce il libero pensiero, ma allo stesso tempo lo incita, chiuso in una gabbia. E’ attraverso gli occhi di un mulo italiano che percorre la strade della Russia in guerra che vediamo l’atrocità della guerra e la sua assurdità. In Il bene sia con voi! comunismo e nazismo gareggiano per le loro sconcertanti crudeltà e per il modo in cui Treblinka e il Gulag mostrano al mondo la brutalità delle costrizioni. L’innocenza di un animale si contrappone così al male rappresentato dall’uomo.

Release a cura di U.s.A.

Franco Rella – Ai confini del corpo [Epub - Mobi]

Ai confini del corpo - Franco RellaOggi, come è sempre accaduto nella storia, in ogni parte del mondo il potere incide e strazia il corpo. Al tempo stesso, stiamo vivendo una svolta irreversibile, perché le biotecnologie rendono più fluido il confine tra l’animale, l’umano e il meccanico. In questo scenario, come vivo il mio corpo? Come mi vedo, e come sono percepito dagli altri? “Ai confini del corpo”, terminato alla fine del 1999, è ormai diventato un classico della filosofia contemporanea. A lungo il corpo era stato considerato nemico del sapere, e le sue istanze rimosse. Franco Rella ne ha invece esplorato per la prima volta almeno con questa radicalità – le esperienze più estreme. Attraverso la letteratura (compresi i romanzi di genere), la filosofia e le arti figurative, ma anche frammenti di racconto ed eventi politici e personali. “Ai confini del corpo” si confronta con le esperienze più quotidiane e al tempo stesso più sconvolgenti: amore, sesso, sofferenza, vecchiaia, morte pongono l’individuo davanti al mistero, all’estasi, allo smarrimento, all’irrevocabile e feroce presenza del corpo. A questi enigmi e alla loro profondità, Franco Rella ha saputo tenere uniti pensiero ed emozione, interno ed esterno, arte ed esperienza individuale, fino a far parlare l’indicibile.

Release a cura di U.s.A.