Herbert Marcuse – Ragione e rivoluzione. Hegel e il sorgere della «Teoria sociale» [Epub - Mobi - Odt]

coverNella prima parte il volume è una dettagliata esposizione della filosofia hegeliana, che mira a mettere in luce quegli aspetti delle idee di Hegel che lo avvicinano a posteriori sviluppi del pensiero europeo, e in particolare alla teoria di Marx. La seconda segue le due linee antagoniste della filosofia “negativa” e “positiva”, successive a Hegel. L’una, che rappresenta lo sviluppo del principio dialettico hegeliano, si incarna in Marx, l’altra nella sociologia francese e tedesca.

Release a cura di Antonio Allegra.

Franca D’Agostini – Realismo? Una questione non controversa [Epub - Mobi]

coverChe cosa è il realismo? Che cosa intende dire chi si dichiara “realista” e a chi esattamente si contrappone? Siamo o dobbiamo essere davvero, in filosofia, nell’arte, in politica, più “realisti” di un tempo? In un rapido percorso nei dibattiti recenti sul tema, dal postmodernismo a oggi, Franca D’Agostini risponde con risolutezza e chiarezza a queste domande, smontando un certo numero di luoghi comuni, tanto diffusi quanto infondati. La prima parte del libro è un breve pamphlet destinato a difendere il realismo dalla confusione e dalla banalità a cui lo condannano molti suoi presunti estimatori. La seconda parte ricostruisce i dibattiti più interessanti, presenta alcuni realismi “realmente nuovi” di cui si parla poco o nulla in Italia. Associando alla perizia discussiva una profonda conoscenza del pensiero contemporaneo, D’Agostini ci ricorda che l’antirealismo non è mai esistito in filosofia: i fatti sono sempre stati, hegelianamente, “il vivente pane della ragione”.

Release a cura Antonio Allegra.

Walter Benjamin – Opere complete V 1932-33 [Pdf - Epub]

coverIl quinto volume della nuova edizione delle Opere complete di Walter Benjamin comprende gli scritti del 1932 e 1933, ossia dell’ultimo anno della Repubblica di Weimar e del primo della dittatura nazionalsocialista. Più chiaramente dei precedenti, essi ci mostrano l’autore come oggetto, se non già quasi come vittima della politica.

Release a cura di Antonio Allegra.

Conversione in epub a cura di U.s.A.

Il file archivio è stato aggiornato (25/11/2013)

Gilles Deleuze – La piega. Leibniz e il Barocco [Epub - Mobi]

coverConsacrato a Leibniz, ma dedicato a investigare i più diversi aspetti della cultura barocca, dall’estetica alla metafisica, dal costume alla pittura, questo libro cerca di definire, attraverso la metafora della “piega”, il costituirsi dell’anima e dell’esperienza moderna. La piega ha sempre caratterizzato l’arte, ma caratteristico del Barocco è replicarla all’infinito. Se la filosofia di Leibniz è filosofia barocca per eccellenza è perché in essa tutto si spiega, si dispiega, si ripiega. Per scoprire l’essenza del neobarocco moderno Deleuze segue la storia della piega infinita in tutte le manifestazioni artistiche: nella poesia di Mallarmé, nel romanzo di Proust, nell’opera di Michaux, nella pittura di Hantaï.

Grazie a Mitzicat per la scansione di partenza.

La password per tutti i file archivio è: ladridibiblioteche

Michel Foucault – Il governo di sè e degli altri. Corso al Collège de France (1982-1983) [Epub - Mobi]

coverNel corso che tiene nel 1983, Michel Foucault, già malato, continua la sua rilettura della filosofia antica e inaugura la ricerca sulla nozione di parresia (dire la verità, parlar franco). L’attività della parresia si configura come pratica di libertà, collocata in uno spazio di “esteriorità” rispetto alle istanze di potere. Attraverso lo studio di questa nozione, Foucault torna a interrogarsi sul significato di cittadinanza nella Grecia antica e mostra come il “coraggio della verità” – assolutamente evidente nella posizione antagonista dei cinici – costituisca il fondamento etico dimenticato della democrazia greca. Con la decadenza della polis, il coraggio della verità si trasforma e diventa il modo con cui il filosofo esercita la sua direzione sulla formazione dell’anima del principe e quindi sul governo degli altri. Nel rileggere i pensatori greci, Foucault costruisce una figura di filosofo in cui si riconosce: ciò che va definendo è la propria appartenenza alla modernità, il proprio ruolo di filosofo, il proprio modo di pensare e di essere.

Michel Foucault – Storia della follia nell’età classica (Edizione Bur 2011) [Epub - Mobi]

coverRicostruendo la funzione storica e culturale della follia, nella fase cruciale che va dal tardo Medioevo alla Rivoluzione industriale, Foucault rintraccia le radici del funzionamento della società occidentale, a partire dai meccanismi di esclusione e criminalizzazione di ogni forma di diversità e di devianza. L’esito è un’opera capitale, che ha segnato la storia del pensiero europeo. Una narrazione serrata e avvincente, in cui trovano spazio le voci, rare ma decisive, che hanno squarciato il velo sulla follia e la sua tragedia, da Sade a Nietzsche, da Van Gogh ad Artaud. Questa nuova edizione costituisce la prima versione completa in lingua italiana, con l’aggiunta di passi mai tradotti e la Prefazione alla prima edizione del 1961.

Michel Foucault – L’archeologia del sapere [Epub - Mobi]

coverLiberare il pensiero e la storia delle idee dalla soggezione nei confronti dell’uomo, dalla sua esperienza, dalla sua soggettività. “In pratica — scrive Foucault — si tratta di descrivere dei discorsi. Non dei libri, non delle teorie, ma degli insiemi che si presentano attraverso il tempo, come la medicina o l’economia politica o la biologia.” Parte da qui, dallo studio dei meccanismi che regolano la formazione dei discorsi, la grande ricerca che Foucault ha avviato su come funzionano le procedure di controllo sull’uomo, e su come “volontà di verità” e potere siano strettamente correlati.

Michel Foucault – Il Pensiero del fuori [Epub - Mobi - Pdf scan]

cover‘Il pensiero del fuori’ è il controcanto di Le parole e le cose”. Se nel secondo di questi libri, infatti, Foucault analizzava, in modo mirabile, le strutture che permisero l’instaurarsi di un mondo tendente a definire, catalogare, ordinare, stabilire limiti, confini, mappature, nella più snella, ma non meno pregnante, riflessione/confronto con la scrittura di Maurice Blanchot, egli cerca di cogliere come le pratiche del discorso siano mutate e come le parole e le cose abbiano assunto un nuovo senso. Ciò che è mutato è il rapporto alla libertà. Si tratta dunque di scrivere la libertà, di far sì che nella scrittura sia la libertà stessa a scrivere o, detto in altri termini, che la scrittura sia un atto di libertà e di liberazione. E Foucault, parlando dell’esperienza del fuori, indica esattamente una possibilità di svolta per il soggetto e per la sua liberazione.” (dallo scritto di Federico Ferrari)

Michel Foucault – Sorvegliare e punire [Pdf - Odt]

cover“Si imprigiona chi ruba, si imprigiona chi violenta, si imprigiona anche chi uccide. Da dove viene questa strana pratica, e la singolare pretesa di rinchiudere per correggere, avanzata dai codici moderni? Forse una vecchia eredità delle segrete medievali? Una nuova tecnologia, piuttosto: la messa a punto tra il XVI e il XIX secolo, di tutto un insieme di procedure per incasellare, controllare, misurare, addestrare gli individui, per renderli docili e utili nello stesso tempo. Sorveglianza, esercizio, manovre, annotazioni, file e posti, classificazioni, esami, registrazioni. Un sistema per assoggettare i corpi, per dominare le molteplicità umane e manipolare le loro forze si era sviluppato nel corso dei secoli classici: la disciplina.”

Release a cura di Abraham Zapruder

Theodor Wiesengrund Adorno – Metafisica. Concetto e problemi [Epub - Mobi]

Metafisica - Theodor W. AdornoQuesto libro, che raccoglie le lezioni di Adorno all’Università di Francoforte nel semestre estivo del 1965, si connette strettamente alla sua opera maggiore, la “Dialettica negativa”. L’ultima parte del corso ripercorre, infatti, i temi che saranno svolti, a un livello di maggiore complessità stilistica ed espressiva, in quella parte della “Dialettica” che s’intitola “Meditazioni sulla metafisica”. Nel corso sulla metafisica Adorno affronta le questioni ultime alle quali la filosofia non può sottrarsi: la difficoltà di pensare dopo Auschwitz, il modo in cui questo evento trasforma l’interrogazione sul senso e rende obsoleta ogni filosofia affermativa, le domande radicali sulla morte e sulla finitezza del singolo, la natura paradossale della trascendenza, che non si lascia né affermare né negare. Nelle lezioni qui pubblicate, però, emerge anche un altro aspetto della riflessione adorniana: il confronto diretto e puntuale con il pensiero di Aristotele, inteso come l’originario momento fondativo della tradizione metafisica dell’Occidente. Nell’interpretazione dei concetti cardine della metafisica aristotelica (universale e particolare, forma e materia, potenza e atto, movimento e motore immobile) emerge l’acume critico del pensatore francofortese, che lo colloca a pieno titolo tra i grandi maestri del Novecento.

Release a cura di U.s.A.